Le reti e le alleanze del civismo attivo, del terzo settore e del sindacato firmatarie di questo documento hanno avanzato in questi mesi proposte, analisi e piattaforme programmatiche per tutelare i diritti delle bambine, dei bambini e degli adolescenti di fronte all’emergenza. Lo hanno fatto a partire dall’impegno concreto sul campo, consapevoli della necessità strategica di rispondere qui e ora a bisogni immediati ponendo, nel frattempo, le basi per cambiamenti di lungo periodo. 

#NEWS

#RASSEGNA STAMPA

Appello di educatori e pediatri per tutelare i diritti dei bambini.

Il Piccolo

Nidi e tempo pieno per pochi. L’Italia della scuola divisa in due.

la Repubblica

Per la fascia da zero a tre anni si va dal 28% del Tentino al 2,2% della Calabria.

la Repubblica

Diseguaglianze tra i banchi. Un nuovo patto per i diritti.

la Repubblica

ATTIVAZIONE DEI POLI EDUCATIVI 0-6 ANNI

PATTI EDUCATIVI TERRITORIALI TRA ENTI LOCALI, SCUOLA E CIVISMO ATTIVO

NESSUNO SIA LASCIATO INDIETRO

DESTINARE IL 15% DEGLI INVESTIMENTI PER LA RIPRESA A SCUOLA ED EDUCAZIONE

UN PIANO STRATEGICO NAZIONALE SULL’INFANZIA E SULL’ADOLESCENZA

Giustaitalia logo